Sguardi di facciata

pedicini

La mostra “Sguardi di facciata” di Luciano Pedicini, dal 29 maggio 2014 nell’ambulacro dell’Appartamento Storico di Palazzo Reale, DI- SVELA, al pubblico dei visitatori del Museo la complessa architettura della facciata storica di Palazzo Reale, attualmente celata dai lavori di restauro, e il suo rapporto con l’antistante Piazza del Plebiscito.

Nella prima parte della mostra, lo spazio dell’antico Largo di Palazzo è indagato come luogo metafisico: in assenza di persone viventi, i monumenti sono ritratti come in muto colloquiare da particolari e originali angolazioni.

La  seconda sezione mette a fuoco dei dettagli della facciata: la qualità dello scatto fotografico  sembra far prendere vita ai mascheroni apotropaici di piperno, che sormontano i portali; al leone del Leòn e al serpente visconteo nello stemma imperiale d’Asburgo; e alle statue dei re, volute nel 1885 da Umberto I di Savoia, nei mirabili dettagli di vestiti e armamenti e nella successione dei primi piani, intensamente evocativi.  La mostra, attraverso un apparato didattico realizzato dalla curatrice, Annalisa Porzio,  consente al visitatore di seguire la nascita e le trasformazioni della facciata attraverso rimandi di citazioni da Domenico Fontana, dalle lettere di Vanvitelli  e dai giornali dell’800.

Nel passaggio dal bianco  e nero al colore, la mostra si chiude con uno sguardo sul rapporto della facciata con la città, uno sguardo ironico, ma anche preoccupato per gli utilizzi, talora impropri, di un luogo della collettività di forte valore identitario per i cittadini napoletani.

Antonella Delli Paoli